Wanton fritti

Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

10 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Wanton fritti

I wanton (o wonton) sono dei fagottini di sfoglia tipici della cucina cinese. Serviti come antipasto, possono avere un ripieno vario, dalla carne ai gamberi e al formaggio.

I wanton sono popolari nelle parti meridionali della Cina, e possono essere preparati con differenti tipologie di cottura: al vapore, fritti o con una zuppa. Tutti li adorano perché sono croccanti, deliziosi e gustosi. Solitamente vengono accompagnati da una salsa agrodolce, e talvolta piccante, che li rende ancora più appetitosi.

Per molti l’abbinamento gamberi e carne potrebbe sembrare azzardato. La cucina cinese, invece, è ricca di tali composizioni, rendendo i piatti davvero gustosi e dal sapore ricercato. La pasta che li costituisce si prepara molto semplicemente con acqua, farina e amido di mais. Il vero segreto sta nel riuscire a conferirgli quella forma da fagottino e a stendere finemente la pasta.

Se amate la cucina cinese, non potete perdervi anche la ricetta degli involtini primavera:

Involtini primavera

Quando preparare questa ricetta?

I wanton fritti sono la ricetta ideale per una serata di cucina cinese tra amici.

Preparazione

  1. Mescolate acqua, farina e amido di mais per realizzare la pasta dei wanton. Presso alcuni grossisti potreste trovare anche la pasta già fatta e doverla solo stendere. Una volta realizzato, lasciate riposare l’impasto per almeno 30 minuti coperto da pellicola per alimenti.

  2. Dedicatevi al ripieno. Tagliate finemente la carne e i gamberi e mescolateli in una ciotola. Aggiungete lo zenzero e la salsa di soia. Alcuni aggiungono anche dell’olio di sesamo o del pepe.

  3. Stendete molto finemente l’impasto. Potete aiutarvi anche con una macchina per la pasta. Ritagliate dei quadrati, poi piegateli a metà.

  4. Prendete delicatamente i due angoli e uniteli, un po’ come accade per la preparazione dei ravioli. Fate attenzione a bagnare le dita delle mani per pigiare sulla pasta, chiuderla ed evitare che i wanton si attacchino.

  5. Pronti per essere fritti, assicuratevi di utilizzare un termometro per friggere così che l’olio sia alla temperatura corretta (180°).

Varianti

Zuppa di Wanton

I aonton possono essere anche serviti in una fantastica zuppa. Il procedimento di realizzazione della pasta e del ripieno è sempre lo stesso. In aggiunta dovrete preparare un brodo vegetale.

Portatelo ad ebollizione, aggiungete olio di sesamo e pepe bianco. Versate i vostri wonton e cuoceteli. Quando galleggeranno in superficie, lasciateli non più di due minuti e saranno perfetti.

Curiosità e consigli

  • A differenza dei giapponesi gyoza, i wonton  sono più sottili e sferici, di solito serviti in brodo.
  • Nella cucina cantonese, è molto comune servire i wonton con gamberi e carne di maiale tritata, insieme ai noodles, come un piatto completo.
  • In cantonese si chiamano wantan che significa “piccola nuvola” per la loro forma caratteristica.
  • Nella zona di Sichuan, invece, i wanton hanno una forma leggermente diversa, sono serviti con aglio crudo e sono molto piccanti. Sono conosciuti come Hong You Chao Shou.