Dettagli ricetta

Preparazione

1 ora e 0 minuti

Difficoltà

Cottura

45 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Zuppa di fave fresche

La zuppa di fave fresche è un piatto tipico da preparare nel corso della primavera. È infatti in questa stagione che c’è una grande disponibilità di fave fresche: c’è chi le assaggia a fine pasto o chi prepara un antipasto in cui le fave vengono mangiate con cubetti di provola o ricci di mare, ma c’è anche chi preferisce una buona zuppa calda e profumata.

Ma la verità è che la zuppa di fave può essere consumata anche fredda o a temperatura ambiente. Questo la rende una ricetta che può essere consumata sì a casa, ma anche fuori casa, con l’apposita schiscetta – purché quest’ultima sia completamente fornita di guarnizioni, in modo da non riscontrare perdite di cibo.

Naturalmente, quando si parla di zuppa di fave, essa esiste in due versioni: c’è la zuppa di fave fresche, ma c’è anche la zuppa di fave secche, che comprende una fase preparatoria. In questa fase preparatoria, comune a tutte le zuppe a base di legumi secchi, si mettono le fave a bagno in acqua per svariate ore, in modo da reidratarle.

La zuppa di fave è un grande classico della cucina italiana. È gustosa, colorata e semplice come sono in fondo i cibi buoni e sani.

Quando preparare questa ricetta?

La zuppa di fave fresche è un piatto unico che può essere consumato durante il pasto, quindi sia a pranzo che a cena.

Preparazione

  1. Tritate la cipolla, il sedano e la carota. Versateli in una pignatta con un fondo d’olio e fate rosolare.

  2. Aggiungete le fave fresche sgusciate e fate cuocere un paio di minuti per far insaporire il tutto. Coprite con acqua fino a un dito dall’altezza delle fave. Cuocete a fuoco lento per una quarantina di minuti.

  3. Aggiustate di sale e pepe.

  4. Potete servire direttamente così. Oppure togliete una metà di fave scolate e mettetele da parte. Frullate l’altra metà, mescolate tutto e servite.

Varianti

Zuppa di fave fresche Bimby

In questa variante, fasi e ingredienti non cambiano, ma si prepara con gli accessori Bimby.

Zuppa di fave secche

In questa variante si usano le fave secche. Queste vanno ammorbidite in una ciotola in cui sono coperte d’acqua per almeno 8 ore. Successivamente le fasi di preparazioni non cambiano rispetto alla ricetta principale.

Curiosità e consigli

  • Il piatto si prepara a primavera, quando cioè sono disponibili le fave fresche.
  • Se non avete una pignatta, potete preparare la ricetta anche in una normale pentola.