Ricetta Fiadone dolce - Roba da Donne

Fiadone dolce

Dettagli ricetta

Preparazione

1 ora e 30 minuti

Difficoltà

Cottura

20 minuti

Costo

Dosi

per 8 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Ingredienti

Zucchero
100 g
Vino bianco
mezzo bicchiere
Uova
5
Ricotta
500 g
Cioccolato
100 g
Zucchero
100 g
Limone
1
Arance
1

Fiadone dolce

Il fiadone dolce è una preparazione da forno tipica delle regioni Abruzzo e Molise che è conosciuta anche con il nome di soffione. Ne esiste anche una versione salata, altrettanto conosciuta, realizzata con un mix di formaggi.

Il fiadone assomiglia a un piccolo calzone farcito, oppure a un raviolo, o ancora a un panzerotto. Se ne preparano in grandi quantità in occasione delle festività di Pasqua e Natale, ma è piuttosto facile trovarne nelle panetterie in tutti i periodi dell’anno.

Probabilmente la parola fiadone deriva da un termine germanico che significa rigonfio, e si riferisce alla peculiarità di questi dolcetti di gonfiarsi in cottura.

Del fiadone dolce esiste anche una versione, conosciuta soprattutto in Molise, che vuole questo dolce preparato a torta. Si tratta di un guscio di friabile pasta frolla all’olio e di una farcitura alla ricotta, ossia gli stessi componenti dei piccoli fiadoni a forma di raviolo.

Inoltre, alcune ricette consigliano di realizzati, invece che a forma di raviolo, a forma di piccoli cestini monoporzione aperti in superficie.

Se volete cucinare altre ricette tipiche di queste zone potete provare a preparare anche i calcionetti abruzzesi. Trovate la nostra ricetta qui:

Calcionetti abruzzesi

Quando preparare questa ricetta?

Preparate i fiadoni dolci per la colazione di Pasqua, o di Natale, come vuole la tradizione.

Preparazione

  1. Unite la farina a 100g di zucchero, poi mescolate con un uovo, l’olio e il vino. Con le mani formate un impasto liscio, date la forma di un panetto e, dopo averlo avvolto nella pellicola, lasciatelo riposare un’ora.

  2. Tritate il cioccolato, unitelo alla ricotta. Sbattete lo zucchero con le uova. 

  3. Grattugiate la scorza di arancia e di limone, poi mescolate tutto insieme.

  4. Riprendete il panetto di pasta, stendetela sottile con il matterello e ritagliate dei dischi, con il coppa pasta o con il bicchiere.

  5. Posizionate un abbondante cucchiaio di farcitura al centro di ogni cerchio e chiudetelo a formare un panzerotto, sigillando bene i bordi.

  6. Spennellate tutti i fiadoni con tuorlo sbattuto, poi cuoceteli per 20 minuti a 180°C, in forno già caldo.

Varianti

Fiadone salato

Per la versione salata non mettete zucchero nell’impasto e preparate la vostra pasta. Aggiungete, in caso, un pizzico di sale.

Per la farcitura scegliete 500g di formaggi misti, meglio se di capra, e grattugiateli tutti insieme. Aggiungete pepe, noce moscata, e le uova. Preparate e cuocete i fiadoni come nella ricetta originale, serviteli come antipasto.

Fiadone corso

Il fiadone corso è un dolce tipico della Corsica e assomiglia a una cheesecake realizzata con un formaggio tipico della zona, impossibile da trovare in Italia. Per creare una ricetta simile al fiadone corso, potete usare 500g di ricotta di pecora e di capra mescolate. Unite a queste 4 tuorli, mentre dovete montare a neve a parte gli albumi. Con le ricotte mescolate anche 100g di zucchero, un paio di cucchiai di fecola di patate e la scorza grattugiata di una arancia. Con movimenti delicati unite gli albumi, per non smontarli, poi versate tutto in una tortiera e cuocete a 180°C, in forno caldo, per 40 minuti.

Curiosità e consigli

  • Il giorno dopo i fiadoni sono ancora più buoni. Possono essere conservati fino a 5 giorni in una semplice busta di carta come quella del pane.
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...