Dettagli ricetta

Preparazione

2 ore e 0 minuti

Difficoltà

Cottura

30 minuti

Costo

Dosi

per 6 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Gubana

La gubana è un dolcetto tipico dell’area friulana. Viene preparato di solito per le occasioni importanti, come il Natale o la Pasqua, ma anche i matrimoni o altre feste notevoli. Si tratta di un dessert molto scenografico e gustoso che si prepara al forno: la sua pasta è ripiena di diversi ingredienti come uvetta, noci e grappa.

Le prime attestazioni della gubana risalgono al XV secolo, quando venne preparata per la visita di papa Gregorio XII a Cividale del Friuli. La sua etimologia è però incerta: ci sono luoghi tra Friuli e Slovenia in cui il nome di questo dolce è il cognome di varie famiglie, ma c’è chi pensa che venga da una parola slovena che significa piega, per via della forma del dessert.

La gubana infatti è un dolce di pasta arrotolata e ripiena dalla forma molto particolare: all’esterno è gonfia e ricoperta di zucchero, all’interno si possono ammirare delle volute in cui gli ingredienti si mescolano formando un disegno peculiare e unico che dipende da due fattori, cioè la mano che ha impastato e il modo in cui l’impasto è cresciuto.

Ci sono diversi dolci che assomigliano in alcuni tratti alla gubana, dallo strudel alla putizza slovena. Magari questi dessert presentano delle radici comuni oppure, come nelle fiabe, in vari luoghi del mondo, contigui come in questo caso oppure no, ci sono dei topos che vengono ripercorsi.

Quando preparare questa ricetta?

La gubana è un dessert goloso che può essere consumato a fine pasto, quindi a pranzo o cena, ma anche a colazione o come spuntino.

Preparazione

  1. Preparare l’impasto, mescolando in una ciotola un uovo, la metà dello zucchero, la farina, il burro dopo averlo sciolto, il lievito, il latte e il sale. Formare una palla e lasciar lievitare sotto un panno di lana pura finché la dimensione non raddoppia.

  2. Preparare il ripieno mescolando in un’altra ciotola il resto dello zucchero, le noci, i pinoli, gli amaretti sbriciolati, l’uvetta e una spruzzata abbondante di grappa.

  3. Stendere l’impasto con le mani in modo da formare un rettangolo.

  4. Spandere sull’impasto il ripieno.

  5. Arrotolare il tutto, lasciando il ripieno all’interno. Dopo aver formato una sorta di tubo di pasta ripieno, arrotolarlo su se stesso, come a formare una chiocciola.

  6. Sistemare in una teglia precedentemente imburrata. Spennellare la superficie con l’uovo rimanente.

  7. Cuocere per una mezz’oretta in forno preriscaldato a 180°C (facendo sempre la prova cottura con lo stuzzicadenti lungo in legno).

  8. Spolverizzare la superficie con un po’ di zucchero semolato.

Varianti

Gubana Bimby

In questa variante, la ricetta resta la medesima, ma impasto e ripieno si preparano con gli accessori Bimby.

Curiosità e consigli

  • Si può aggiungere, se piace, un cucchiaio di miele sia nell’impasto che nel ripieno.
  • C’è chi aggiunge nell’impasto altra frutta secca, come per esempio le mandorle.