logo
Ricetta: Sarma

Sarma

sarma

Dettagli ricetta

Preparazione

20 minuti

Difficoltà

Cottura

1 ora e 0 minuti

Costo

Dosi

per 6 persone

Stagioni

Ingredienti

Sarma

Sarma, in turco, è una parola che indica qualcosa che si è arrotolato su se stesso. I sarma, nella tradizione culinaria del Medio Oriente e dei balcani, sono involtini realizzati con foglie di cavolo e farciti con gustosi ripieni a base di carne.

Le prime versioni dei sarma sembrano risalire addirittura all’Impero Ottomano e probabilmente proprio per queste antiche origini si sono diffusi in moltissimi paesi con leggere varianti. Secondo alcune ricette, ad esempio, ad essere arrotolate sono le foglie di vite. Secondo altre, la grandezza di questi involtini è quella di una noce, mentre in altre ancora è quella degli involtini primavera.

Nella ricetta tradizionale, i sarma si realizzano con le foglie di cavolo acido. Trovare un cavolo così trattato, da noi, è impossibile e il processo di fermentazione che porta all’acidificazione è piuttosto lungo. Per ottenere comunque le foglie perfette per arrotolare i vostri involtini potete seguire un’alternativa meno tradizionale, ma certamente efficace: farle bollire. Certo, non ditelo troppo in giro se vi trovate nei Balcani, ma otterrete comunque ottimi sarma in poco tempo.

Se vi avanza il cavolo cappuccio e non sapete come cucinarlo, con un salto potete passare dalla cucina dei Balcani a quella tedesca e preparare un gustoso piatto di würstel e crauti.

Quando preparare questa ricetta?

Preparate i sarma quando volete stupire i vostri ospiti.

Preparazione

  1. 1.

    Preparate un trito di cipolla e pancetta, poi fate rosolare in una padella con pochissimo olio.

  2. 2.

    Fate sbollentare le foglie esterne, più grandi, del cavolo, avendo cura di non romperle. Scolatele e lasciatele asciugare su un canovaccio pulito.

  3. 3.

    Tritate a pezzettoni le parti interne del cavolo. Tagliate a pezzetti una carota e fatela bollire con i pezzetti di cavolo e il riso per meno di 10 minuti.

  4. 4.

    Aggiungete la carne al trito di cipolla e pancetta e lasciate insaporire. Aggiungete quindi anche la carota, i pezzi di cavolo e il riso dopo averli ben scolati, poi mescolate con l’uovo.

  5. 5.

    A questo punto aggiungete le spezie, il sale, il pepe, a seconda del vostro gusto personale.

  6. 6.

    Stendete le foglie di cavolo sbollentate, farcitele con un cucchiaio abbondante di carne, arrotolatele su se stesse e disponetele in una pirofila.
    Cuocete in forno caldo per circa un’ora a °C, poi servite i sarma caldi decorati con un ciuffo di panna acida.

Varianti

Sarma Vegetariani

Durante la rigidissima quaresima ortodossa è assolutamente vietato il consumo di carne. Per questo, durante questo periodo religioso, i sarma vengono cucinati nella loro versione vegetariana.

La farcitura può essere realizzata in questo modo: tagliate a cubetti piccoli una patata, una carota, una cipolla, una zucchina, e fate saltare tutto in padella con poco olio. Aggiungete poi il riso e bagnate con il brodo, fino a portarlo a metà cottura.

Dopo aver salato, pepato e speziato, la farcitura è pronta per essere inserita nelle foglie di cavolo sbollentate. Una volta arrotolati gli involtini, possono essere cotti o in padella, a fuoco bassissimo per almeno un’ora, oppure in forno, come nella ricetta originale.

Curiosità e consigli

  • Se qualche sarma avanza, mangiateli il giorno dopo! Saranno ancora più buoni.