Dettagli ricetta

Preparazione

1 ora e 30 minuti

Difficoltà

Cottura

40 minuti

Costo

Dosi

per 6 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Scacce ragusane

La ricetta delle scacce ragusane fa parte di un sottoinsieme della cucina regionale italiana che si occupa di impasti ripieni e cotti al forno. Non è una pizza chiusa, non è una focaccia, perché naturalmente è qualcosa di unico, come lo sono le singole ricette regionali.

E naturalmente è molto interessante, sia dal punto di vista della preparazione sia dal punto di vista della consumazione. È infatti un piatto molto semplice da trasportare e quindi lo potete consumare anche fuori casa, al lavoro o a un pic nic oppure ancora a una gita al mare e in montagna.

Le scacce ragusane percorrono determinate logiche di preparazione comuni a molti piatti: c’è un impasto a base di farina (possibilmente di grano duro) che va riempito, e ovviamente c’è un ripieno, una salsa al pomodoro e cipolle, che tra l’altro potete arricchire anche con qualche spezia (noi abbiamo incluso il solo pepe, ma anche l’origano ci starebbe benissimo).

Quello che fa la differenza nelle scacce ragusane è il formaggio del ripieno: si tratta di un formaggio che si chiama appunto ragusano ed è Dop. In dialetto locale viene chiamato cosacavaḍḍu, quindi, come avrete intuito, è un tipo speciale di caciocavallo. Se non riuscite a trovare il ragusano, quindi potete sostituire con un caciocavallo locale della vostra zona.

Quando preparare questa ricetta?

Le scacce ragusane sono una ricetta che si può consumare a pranzo e cena, ma anche pre-pasto con l’aperitivo.

Preparazione

  1. Mescolate in una ciotola la farina, il lievito istantaneo, un cucchiaio di sale, abbondante olio di oliva. Dovreste ottenere un impasto elastico, ma non molle né gommoso. Se è troppo morbido aggiungete farina, se non lo è abbastanza aggiungete acqua, sempre a piccolissime dosi. Lasciate riposare l’impasto mezz’ora.

  2. In una padella con un fondo d’olio, fate cuocere la cipolla tritata e la polpa di pomodoro, aggiustando di sale e pepe.

  3. Stendete l’impasto e farcitene la parte centrale con la salsa ottenuta e il formaggio ragusano grattugiato. Chiudete l’impasto con il ripieno, come fosse un portadocumenti. Spennellate la superficie con un po’ d’olio.

  4. Cuocete in forno preriscaldato a 200°C per una ventina di minuti, o almeno finché la superficie delle scacce vi appare pronta (deve essere di colore dorato tendente al brunito).

Varianti

Scacce ragusane ricotta e salsiccia

In questa variante, nel ripieno ci va della ricotta fresca e una salsa che preparerete in padella con un fondo d’olio e la salsiccia sbriciolata.

Scacce ragusane alle melanzane

In questa variante, potete aggiungere alla salsa di pomodoro della melanzana a cubetti in cottura.

Scacce ragusane Bimby

In questa variante sia il ripieno e l’impasto che la cottura avvengono attraverso gli accessori Bimby. Fasi e ingredienti restano invariati.

Curiosità e consigli

  • Molte famiglie del Ragusano hanno una ricetta personale e segretissima per le scacce.
  • Potete arricchire il ripieno con altri ingredienti, come per esempio prosciutto cotto o funghi.