Ricetta Anellini alla pecorara - Roba da Donne

Dettagli ricetta

Preparazione

45 minuti

Difficoltà

Cottura

30 minuti

Costo

Dosi

per 6 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Anellini alla pecorara

Gli anellini alla pecorara sono un primo piatto vegetariano, realizzato con pasta fresca fatta in casa condita con un gustoso sugo di verdure miste. Si tratta di una pietanza tipica dell’Abruzzo, e in particolar modo della zona di Elice.

Se non siete della zona, non avete alternative alla realizzazione della pasta a mano. Se invece abitate in provincia di Pescara, sapete già che questo piatto è talmente conosciuto e consumato che gli alimentari spesso hanno in vendita un formato di pasta appositamente realizzato.

Non si tratta di una semplice pasta all’uovo, ma di un mix di farine impastate con le uova. Per una volta lasciate da parte il matterello e create la tipica forma ad anello direttamente con le mani.

Oltre ai tanti ortaggi necessari a realizzare il sugo è assolutamente indispensabile la ricotta di pecora. Da ultimo, per cucinare i veri anellini alla pecorara, non potete dimenticarvi di una abbondante spolverata di pecorino grattugiato.

Nell’abbondanza di pecorino e di ricotta di pecora, è facile intuire quali ingredienti danno il nome a questo piatto abruzzese. Se siete alla ricerca di altre ricette della tradizione abruzzese, potete cimentarvi nella preparazione di un dolce originale, come le ferratelle.

Ferratelle

Quando preparare questa ricetta?

La ricetta degli anellini alla pecorara è piuttosto semplice e adatta a ogni pasto. Preparatela quando avete voglia di pasta fresca!

Preparazione

  1. Iniziate dal sugo, pulendo e tagliando a dadini sottili il sedano, la carota e la cipolla, poi riuniteli in una casseruola dai bordi alti.

  2. Aggiungete l’olio di oliva e fate appassire il tutto.

  3. Pulite e tagliate a dadini anche il peperone, la zucchina e la melanzana. Aggiungete le verdure al soffritto e fate cuocere altri 5 minuti.

  4. Salate, versate la passata di pomodoro e lasciate cuocere, con il coperchio e a fuoco basso, almeno 20 minuti. Nel frattempo, preparare la pasta.

  5. Sulla spianatoia, create la fontana mescolando le due farine e rompete le uova al centro. Impastate con le mani fino a ottenere un panetto liscio e sodo, che lascerete riposare 15 minuti coperto da un canovaccio.

  6. Portate a bollore una padella di acqua salata e create gli anellini con le mani: fate dei cordoncini lunghi, poi tagliateli alla lunghezza di 4 o 5 cm e arrotolateli attorno a un dito, chiudendo l’anellino che si crea. Questo formato di pasta cuoce in circa 5 minuti.

  7. Scolate la pasta, conditela con il sugo e aggiungete poi il pecorino grattugiato e fiocchi di ricotta di pecora a ogni piatto. Servite ben caldo.

Varianti

Anellini alla pecorara in bianco

La versione in bianco di questa pietanza è realizzata come la ricetta tradizionale, ma senza l’aggiunta del pomodoro. Bisogna prestare più attenzione alla cottura delle verdure, aggiungendo di tanto in tanto un mestolo di brodo vegetale caldo. Una volta impiattato, se il risultato vi sembra troppo asciutto, aggiungete un filo di olio di oliva a crudo su ogni piatto e abbondate con la ricotta, che potete anche far sciogliere nelle verdure invece che unire semplicemente al piatto.

Anellini alla pecorara Bimby

Con il Bimby dedicatevi prima all’impasto. Inserite nel boccale le farine e le uova e azionate a vel. spiga per 3 minuti. Togliete il panetto e lasciatelo riposare avvolto da un panno. Lavate il boccale, poi inserite carota, sedano e cipolla solo pulite e tagliate grossolanamente. Tritate con qualche colpo di turbo. Aggiungete l’olio e cuocete 3 minuti a 100°C, vel. 1. Nel frattempo, pulite e tagliate a tocchetti piccoli peperoni, melanzane e zucchine. Inserite l’antiorario, versate le verdure nel boccale e cuocete altri 5 minuti a vel. 1. Sempre con l’antiorario inserito, aggiungete la passata, il sale, azionate 100 °C per 20 minuti, vel. 1. Mentre le verdure cuociono, dedicatevi alla realizzazione degli anellini, poi procedete come nella ricetta senza Bimby per la cottura.

Curiosità e consigli

  • Se trovate dei peperoni piccoli utilizzatene due di due colori differenti.