Dettagli ricetta

Preparazione

40 minuti

Difficoltà

Cottura

15 minuti

Costo

Dosi

per 6 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Cappellacci di zucca

I cappellacci di zucca sono un primo piatto tradizionale della gastronomia regionale italiana. Naturalmente si possono preparare in autunno e inverno, cioè quando la zucca è fresca, ma anche in altre stagioni, se avete avuto la lungimiranza di pulire la zucca, tagliarla a cubetti e sistemare tutto in freezer all’interno dei sacchetti gelo.

Per preparare i cappellacci di zucca vi serve un ripieno, che è piuttosto standard, perché prevede l’elemento base (nel nostro caso la zucca), e poi formaggio grattugiato, uovo, pangrattato e spezie. Vi serve anche un impasto, in modo da poter ottenere una sfoglia di pasta da farcire col vostro ripieno.

Ricordate: solitamente questo tipo di pasta con il ripieno richiede delle uova: la proporzione è di 5 uova ogni chilo di farina. Per stendere l’impasto potete usare il matterello ma anche una macchina a manovella per la pasta se ne avete una a disposizione in casa.

Per quanto riguarda il condimento dei cappellacci di zucca, noi abbiamo indicato una fonduta a base di pecorino locale (della vostra zona di provenienza), che è l’ideale con la zucca, ma potete anche pensare a qualcosa di diverso, come per esempio a una salsa di zucchine, che ottenete saltando le zucchine in una padella con un fondo d’olio e frullando il tutto.

Quando preparare questa ricetta?

I cappellacci di zucca rappresentano un primo piatto sfizioso e leggero, da consumare a pranzo oppure a cena.

Preparazione

  1. Mescolate in una ciotola l’impasto con la farina, tre uova e un po’ d’acqua: l’impasto deve avere una consistenza elastica ma non gommosa. Nel caso, aggiungeteci un po’ di farina. Fate riposare coprendo con una pellicola, finché preparate il ripieno.

  2. Pulite la zucca e mettete la quantità indicata di polpa in una ciotola. Cuocete nel microonde a potenza media per una decina di minuti per ammorbidirla.

  3. Mescolate la zucca con l’altro uovo, il formaggio, sale, pepe e noce moscata. Aggiungete pangrattato in base alla consistenza del ripieno, che non deve essere troppo morbido.

  4. Stendete l’impasto con il matterello, ottenendo una sfoglia sottile ma non troppo, meglio se di forma quadrata. Tagliate con un coltello dei riquadri (anche non regolarissimi) di circa 7 centimetri di lato. Ponete al centro un cucchiaino con il ripieno e chiudete arrotolando e premendo le estremità tra loro con le dita.

  5. Mentre fate bollire i cappellacci in abbondante acqua salata, in un pentolino sciogliete il pecorino tagliato a cubetti con un po’ di latte per ottenere il condimento da aggiungere ai cappellacci.

Varianti

Tortelli di zucca

Si tratta fondamentalmente dello stesso piatto: i tortelli differiscono dai cappellacci per forma e dimensione.

Curiosità e consigli

  • Si può scegliere qualunque condimento per i cappellacci di zucca, ma quello più adatto è una fonduta di formaggio.
  • La polpa di zucca, per essere ammorbidita, può essere anche bollita o lievemente cotta nel forno elettrico. Noi abbiamo preferito ammorbidirla al microonde.