Dettagli ricetta

Preparazione

1 ora e 0 minuti

Difficoltà

Cottura

30 minuti

Costo

Dosi

per 6 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Lasagne al pistacchio

Le lasagne al pistacchio rappresentano una delle numerose variazioni vegetariane alle lasagne alla bolognese che si preparano con il ragù di carne. In pratica si tratta di lasagne che prevedono sia un pesto di pistacchio, sia una decorazione esterna con granella di pistacchio: è un primo piatto divertente e colorato che può diventare anche un piatto unico, dato che è consistente e ricco di ingredienti diversi.

La chiave per le lasagne al pistacchio è appunto nel pesto di pistacchio, che alcuni utilizzano come strato indipendente all’interno del ripieno della pasta, mentre altri preferiscono mescolarlo alla besciamella (tanto che c’è anche chi, direttamente, frulla in un mixer la besciamella con i pistacchi). Il sapore è pressoché lo stesso, la scelta dipende invece dalle vostre preferenze estetiche.

Naturalmente le lasagne al pistacchio si prestano a diverse varianti, soprattutto con l’aggiunta di ingredienti non vegetariani, come lo speck, ma anche la salsiccia sbriciolata o, nel caso, la mortadella ovviamente con pistacchi.

L’importante è ricordare che, in generale, le lasagne o la pasta al forno, rappresentano tipologie di ricette assai versatili e spesso svuotafrigo. Se avete avanzi in frigorifero che stanno bene, dal punto di vista del gusto, con quello che andiamo a preparare, utilizzateli pure. Nell’epoca in cui impera lo spreco alimentare ognuno di noi può fare quanto è nelle sue possibilità per contrastare il fenomeno.

Quando preparare questa ricetta?

Le lasagne al pistacchio sono un piatto molto gustoso e anche un po’ impegnativo: si può consumare a pranzo e a cena, purché non ci si aspetti qualcosa di leggero.

Preparazione

  1. Preparate la besciamella mescolando insieme in un pentolino sul fuoco il burro, la farina, il latte a filo, la noce moscata e 50 grammi di parmigiano.

  2. Preparate il pesto di pistacchi riducendoli in granella e utilizzandone 150 grammi: metteteli in un mixer e frullateli insieme all’olio, al basilico e al restante parmigiano.

  3. In una teglia precedentemente imburrata, adagiate le sfoglie di lasagna per coprire il fondo. Stendere uno strato di besciamella, uno di pesto di pistacchio e uno strato di fettine di provola.

  4. Proseguite a piacere ma senza esagerare. Sull’ultimo strato stendete la besciamella e poi la restante granella di pistacchio.

  5. Cuocete in forno preriscaldato a 200°C per circa 20-25 minuti.

Varianti

Lasagne al pistacchio e speck

In questa variante, tra uno strato e l’altro di lasagne si possono aggiungere alcuni cubetti di speck.

Lasagne al pistacchio vegan

In questa variante non si può utilizzare nessun alimento che provenga da un animale: quindi niente lasagne all’uovo ma solo lasagne con acqua e farina, niente provola ma “formaggio” filante agli anacardi, il burro va sostituito con yogurt di soia, così come il latte vaccino nella besciamella vegana diventa latte di soia e infine il parmigiano può essere semplicemente eliminato o sostituito con scaglie di lievito alimentare.

Curiosità e consigli

  • Le lasagne possono essere utilizzate indifferentemente bollite o direttamente crude da cuocere in forno. In quest’ultimo caso, badate che l’intera superficie sia coperta dai condimenti, perché altrimenti alcune porzioni rischiano di bruciarsi.
  • Il pesto e la besciamella possono essere utilizzati indifferentemente separati oppure amalgamati insieme.
  • Per la besciamella abbiamo previsto una quantità indefinita di latte: scegliete voi la consistenza che si adatta di più ai vostri gusti.