diredonna network
logo
Ricetta: Pesce spada alla siciliana

Pesce spada alla siciliana

Dettagli ricetta

Preparazione

15 minuti

Difficoltà

Cottura

10 minuti

Costo

Dosi

per 2 persone

Stagioni

Ingredienti

Pesce spada alla siciliana

Il pesce spada alla siciliana è un secondo piatto molto gustoso a base di pesce spada, pomodorini, olive e pinoli. È una ricetta tipica della città di Messina, e infatti viene anche definito pesce spada alla messinese o piscispata agghiotta.

A questo punto sarete curiosissimi di provarlo, quindi seguiteci e scoprite la ricetta che vi proponiamo per stupire amici e parenti anche a tavola!

Quando preparare questa ricetta?

Il pesce spada alla siciliana si prepara in occasione di un pranzo o una cena a base di pesce.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa prendete i pomodorini e staccateli dal rametto, quindi sciacquateli sotto l’acqua corrente e tagliateli a metà. In una padella capiente versate l’olio extravergine e fatevi insaporire uno spicchio d’aglio all’interno.

  2. 2.

    Dopo un paio di minuti unite i pomodorini tagliati a metà e spolverizzate con un pizzico di sale e un po’ di origano. Fate cuocere per circa 10 minuti e nel frattempo denocciolate le olive e tagliatele a rondelle. Unitele al sughetto ed eliminate lo spicchio d’aglio, quindi unite il pesce spada e fatelo cuocere per un paio di minuti per lato, avendo cura di coprire il tegame con un coperchio.

  3. 3.

    Al termine della cottura spolverizzate il tutto con un pizzico di pepe nero. Mentre il pesce cuoce, tostate i pinoli in una padella a parte facendo attenzione a non farli bruciare. Non appena il pesce sarà cotto, sistematelo su un piatto da portata e unite i pinoli. Il pesce spada alla siciliana è pronto per essere servito in tavola ben caldo.

Varianti

Involtini di pesce spada alla siciliana

Gli involtini di pesce spada sono un secondo tipico della tradizione culinaria italiana e vengono preparati con fettine sottili di pesce spada farcite con un ripieno di pomodori, capperi, olive e pangrattato. Sono semplicissimi da preparare e vengono anche conosciuti con il nome di braciole.

Dopo aver preparato il ripieno con gli ingredienti sopra citati, unite i pinoli. Mescolate bene, quindi prendete le fette di pesce, farcitele e arrotolatele su loro stesse proprio per formare gli involtini. Spennellate l’esterno degli involtini con dell’olio extravergine d’oliva e cuoceteli sulla griglia a fuoco moderato.

A parte preparate un’emulsione con olio, acqua e il succo dei limoni, quindi irrorate gli involtini cotti, cospargeteli di prezzemolo fresco tritato e serviteli in tavola ben caldi.

Pesce spada al forno

Il pesce spada al forno è un secondo piatto molto goloso e ricco, sicuramente adatto sia al pranzo che alla cena di tutti i giorni. È un piatto completo in quando ci sono sia le proteine del pesce che i carboidrati delle patate che fanno da contorno.

A rendere questo piatto speciale è la gratinatura. Con la sua crosticina golosa in superficie, piacerà anche ai bambini. Scoprite la nostra ricetta per prepararlo!

Pesce spada al cartoccio

Il pesce spada al cartoccio si prepara versando dell’olio extravergine d’oliva su due fogli di alluminio, su cui successivamente verrà posta una fetta di pesce spada. Condite il pesce con un filo d’olio extravergine d’oliva, sale, pepe, alloro e uno spicchio d’aglio tagliato a metà.

Unite anche una fetta di limone e le patate tagliate molto piccole. Chiudete il tutto formando un fagotto e ponetelo in una teglia da forno. Infornate a 190°C per 20 minuti, quindi sfornatelo e servitelo in tavola spolverando di prezzemolo fresco tritato.

Curiosità e consigli

  • Il pesce spada alla siciliana si consuma appena pronto.
  • Può essere conservato in un contenitore ermetico di vetro per al massimo 2 giorni.
  • Se avete utilizzato ingredienti freschi potrete congelare il tutto.
  • Ogni famiglia siciliana che si rispetti possiede la sua ricetta. Molti siciliani oltre ai pinoli aggiungono anche i capperi e l’uvetta sultanina.
  • Se vi piace, potrete ripassare il tutto in forno una volta terminata la cottura.