diredonna network
logo
Ricetta: Ricciola al vapore

Torta paesana

Fudge unicorno

Broccoli gratinati

Riso e verza

Pignolata

Sarde a beccafico

Nasi Goreng

Quaresimali

Salvia fritta

Pappardelle al cinghiale

Ricciola al vapore

Dettagli ricetta

Preparazione

10 minuti

Difficoltà

Cottura

3 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Ingredienti

Ricciola al vapore

La ricciola al vapore è un secondo piatto a base di pesce molto leggero, adattissimo ai periodi post festivi per rimettersi in linea.

La cottura al vapore ha origini antichissime e ha avuto maggiore sviluppo principalmente nella cucina orientale, più attenta della nostra al rispetto degli ingredienti.

È, infatti, un tipo di cottura che garantisce il mantenimento del colore, dell’aroma e dei principi nutritivi del prodotto.

Tutte queste prerogative, unite all’assenza di grassi in cottura, rendono la tecnica al vapore particolarmente interessante dal punto di vista dietetico-nutrizionale.

Può essere adottata in particolare per la cottura di ortaggi e cereali in grani e, con qualche accorgimento, è adatta anche per carne e pesce.

La tecnica di cottura è semplice: l’alimento viene posto in un recipiente chiuso in modo più o meno ermetico, all’interno del quale entra in contatto con il vapore prodotto da un liquido in ebollizione, che può essere più o meno aromatizzato.

L’alimento assorbe gli eventuali aromi presenti nel liquido senza cedere i propri.

Per questo tipo di cottura occorre adottare due accorgimenti: gli alimenti devono essere disposti nella pentola solo quando si è già formata una buona quantità di vapore e a cottura ultimata, dopo aver spento il fornello e scoperchiato la pentola, per evitare fastidiose scottature è consigliabile aspettare che il vapore fuoriesca del tutto prima di estrarre i cibi.

Preparazione

  1. 1.

    Pulire delicatamente le ciliegie e lavare i pomodorini e asciugarli. Aggiungerli in un tegame sul fuoco con un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva, precedentemente scaldato e farli saltare per circa 3 minuti. 

  2. 2.

    Aggiungere anche lo zenzero e due pizzichi di peperoncino. Togliere dal fuoco, regolare di sale, spargere sopra qualche fogliolina di basilico e conservare tutto al caldo.

  3. 3.

    Tagliare la ricciola a fette spesse mezzo centimetro. Foderare il cestello della vaporiera con le foglie di lattuga pulite e lavate e poggia sopra le fette di ricciola, chiudere la vaporiera e far cuocere per 2, al massimo 3 minuti.

     

  4. 4.

    Distribuire le fette di pesce nei piatti, condirle con un filo d’olio d’oliva e un pizzico di sale. Spargi intorno il sugo preparato e decorare con foglie di basilico.

Curiosità e consigli

  • Il filetto di ricciola deve essere preventivamente spellato e poi affettato allo spessore di mezzo centimetro.
  • Provate anche la versione aromatizzata al lime.
  • Se vi piace l'idea, potrete realizzare dei rotolini e servirli. 
  • Per una cena sfiziosa, abbina la ricciola al vapore agli spaghetti alle vongole e al budino al limone!