diredonna network
logo
Ricetta: Samosa

Falafel

Maiale in agrodolce

Sponge cake

Pasta risottata

Insalata nizzarda

Funghi ripieni

Torta rovesciata all'ananas

Verdure al forno

Torta angelica

Fonduta di formaggio

Samosa

Dettagli ricetta

Preparazione

20 minuti

Difficoltà

Cottura

1 ora e 0 minuti

Costo

Dosi

Per 8 samosa

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Per l'impasto
Per il ripieno
Per friggere
  • Olio di semi
    1 l

Samosa

Se almeno una volta avete visitato l’Asia meridionale, vi sarete sicuramente imbattuti nei golosissimi samosa, dei fagottini con un morbido ripieno speziato all’interno e croccanti fuori. Come per tutte le ricette anche di samosa ne esistono di ogni tipo, ma oggi noi vogliamo proporvi la versione vegetariana, che poi è la versione più diffusa e apprezzata. Il ripieno della ricetta che vi proponiamo è a base di patate, piselli e anacardi e garam masala, ovvero un mix di spezie tipiche orientali.

A questi ingredienti potrebbe essere aggiunta anche della carne o dei legumi, ma ciò dipende tutto dalla provenienza o dalla religione della famiglia che li prepara. Vengono spesso serviti come antipasto, accompagnati da una golosissima salsa allo yogurt. Curiosi di scoprire la ricetta? Seguiteci!

Quando preparare questa ricetta?

I samosa si preparano in occasione di una cena a tema asiatico, sfiziosa e informale fra amici.

Preparazione

  1. 1.

    Per prima cosa lavate e sbucciate le patate e mettetele a lessare in una pentola con dell’acqua bollente per 40 minuti. Nel frattempo preparare l’impasto, quindi in una ciotola versate la farina, il sale e l’olio di semi. Iniziate a impastare il tutto, dopodiché unite l’acqua gradualmente e sempre continuando a impastare.

  2. 2.

    Dovrete ottenere una pallina liscia, elastica e omogenea. Posizionatela in una ciotola e copritela con un canovaccio, quindi tornatevi ad occupare del ripieno. Tagliate il peperoncino a metà per il lungo ed eliminate tutti i semi, quindi tagliatelo a pezzettini. Sbucciate la cipolla e affettatela sottilmente, quindi prendete gli anacardi e tritateli grossolanamente.

  3. 3.

    Scolate le patate e iniziate a preparare il ripieno. In un tegame fate scaldare l’olio extravergine d’oliva e unite l’aglio pulito e schiacciato, il peperoncino e lo zenzero. Fate ben rosolare il tutto per un paio di minuti, dopodiché unite la cipolla affettata in precedenza insieme al peperoncino in polvere e alla curcuma. Fate rosolare per qualche minuto mescolando spesso.

  4. 4.

    A questo punto unite le patate lessate intere e schiacciatele grossolanamente servendovi di un cucchiaio di legno. Dopo circa 5 minuti unite i piselli e lasciate cuocere il tutto per 3 minuti circa. Trascorso questo tempo, unite gli anacardi tritati in precedenza, il cumino e il sale. Mescolate bene il tutto e mettete il ripieno da parte.

  5. 5.

    Riprendete l’impasto dalla ciotola e dividete la pallina in quattro parti uguali, stendete ognuna di esse in un cerchio di 20 centimetri di diametro. Tagliate ogni cerchio a metà in modo da ottenere due semicerchi, quindi posizionatene uno davanti a voi con la base verso l’alto, spennellatelo con dell’acqua e piegate i due lati verso il centro in modo da ottenere un cono.

  6. 6.

    Sollevatelo delicatamente e riempitelo internamente con un cucchiaino di ripieno, quindi sigillate bene il bordo superiore in modo da non farlo fuoriuscire. Proseguite in questo modo fino a esaurimento degli ingredienti, quindi versate l’olio in un pentolino dal fondo spesso e, non appena sarà arrivato a temperatura, friggetevi all’interno i fagottini preparati fino a doratura su entrambi i lati.

  7. 7.

    Solo quando avranno assunto la giusta colorazione, prelevateli dall’olio servendovi di una schiumarola e poneteli su carta assorbente in modo da eliminare l’olio in eccesso. I samosa sono pronti per essere serviti in tavola e gustati in tutta la loro bontà!

Varianti

Samosa al curry

I samosa al curry si preparano pelando e lavando le patate, quindi si riducono in cubetti. Si lavano le zucchine e si tagliano sempre a cubetti. Si pela e si trita la cipolla e si fanno cuocere i piselli per circa 5 minuti in acqua bollente salata. Si scolano e a parte si tritano grossolanamente le mandorle.

Si scalda l’olio in una padella capiente e si uniscono le verdure, quindi si fanno dorare per un paio di minuti a fuoco medio sempre mescolando. Si regola di sale e pepe e si aggiungono curry, curcuma, uvetta e mandorle. Si cuoce il tutto per circa 15 minuti a fuoco molto basso e si mescola di tanto in tanto.

Si lascia intiepidire il composto e nel frattempo si preriscalda il forno a 200°C. Si procede a farcire la pasta preparata e tagliata in cerchi, quindi si richiudono bene i bordi e si dispongono su una teglia ricoperta di carta forno. Si spennella la superficie con un tuorlo d’uovo e si fanno cuocere in forno caldo per 20 minuti. Serviteli in tavola ben caldi.

Samosa di carne

I samosa di carne si preparano lavando tutte le verdure e tritandole a coltello insieme all’aglio e allo zenzero. Si macinano tutte le spezie e si mette tutto in padella, tranne queste ultime, a soffriggere con dell’olio extravergine d’oliva. Si unisce la carne macinata e si mescola molto bene, quindi si regola di sale, pepe e spezie e si allunga tutto col brodo lasciando cuocere a fiamma molto bassa per 50 minuti.

A circa 5 minuti dal termine della cottura, si uniscono zenzero e coriandolo, quindi si spegne il fuoco, si lascia raffreddare il ripieno e si passa al mixer. Si prende la pasta fillo e si taglia a quadrati di circa 10 cm per lato, quindi si dispone un cucchiaino di ripieno al centro  e si richiudono sigillando bene i bordi.

Si spennella la superficie con dell’olio e si lasciano riposare in freezer per circa 5 minuti, dopodiché si friggono in olio ben caldo, si tolgono dall’olio e si pongono su carta assorbente in modo da eliminare l’olio in eccesso. I samosa di carne si servono in tavola ben caldi.

Samosa Bimby

I samosa si preparano anche col Bimby: vediamo insieme come fare. Per prima cosa preparate l’impasto versando olio, farina, sale e latte nel boccale e impastando il tutto a velocità 5-6 per 30 secondi e, successivamente, per 2 minuti a velocità spiga.

Fate riposare l’impasto per almeno 30 minuti, quindi pulite il boccale e inserite la cipolla, lo zenzero, il peperoncino, il cumino, il coriandolo e l’olio e fate soffriggere a 100°C velocità 4 per 3 minuti. Unite i piselli e coprite con dell’acqua tiepida. Regolate di sale e proseguite la cottura per 15 minuti a 100° velocità 1.

Unite le patate a cubetti e fate insaporire il tutto a 100° per 3 minuti velocità 1. Mettete tutto da parte e nel frattempo stendete l’impasto e dividetelo in cerchi. Farcite come da ricetta originale e, una volta pronti i fagottini, disponeteli su una leccarda ricoperta di carta da forno e infornateli a 180° per 20 minuti. Serviteli in tavola ben caldi.

Curiosità e consigli

  • I samosa si consumano appena pronti, in modo da gustarli al meglio.
  • Si conservano in frigorifero per al massimo un giorno, ben chiusi in un contenitore ermetico.
  • Se avete utilizzato tutti ingredienti freschi, possono essere congelati prima della frittura.