Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

10 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Dango

Il dango è un dessert giapponese tradizionale che consiste in polpette di riso infilzate in uno spiedino. Solitamente su ogni spiedino ci sono 3 o 4 di queste polpette, o gnocchi che dir si voglia (perché vengono “italianizzati”, definiti anche in questo modo). Tuttavia esistono diverse versioni del dango, tra cui una salata che consiste in polpette di pollo bollite in brodo di pollo.

Quando parliamo di dango in generale, ci riferiamo infatti alla sua versione più diffusa, il mitarashi dango, in cui gli gnocchi infilzati vengono conditi con una salsa detta mitarashi, che consta di zucchero, salsa di soia e amido di mais. Solitamente questo piatto in Giappone viene servito insieme al , quindi noi potremmo pensare di consumarlo a merenda, anche se molti tra noi non sono culturalmente attrezzati per la cerimonia nipponica del tè.

Possiamo consumare i dango anche a fine pasto, accompagnati da un bicchierino di sakè se vogliamo restare nell’ambito della cucina nipponica, oppure con un liquorino dolce a base di frutta, come il meloncello, la banana o il mirtillo.

Il dango è una pietanza vegan all’origine, che però non può essere consumata da tutti, ovvero da chi soffre di allergie o intolleranze al singolo ingrediente. Per esempio non può essere consumata da chi è celiaco, perché il tipo di farina di riso che viene utilizzata per la preparazione contiene glutine. Tuttavia si può optare per la farina di riso più comune che, appunto, non contiene invece il glutine naturalmente.

Quando preparare questa ricetta?

I dango sono un dessert da merenda oppure da fine pasto, da consumare quindi a pranzo oppure a cena.

Preparazione

  1. Prendete una ciotola e schiacciate il tofu, con una forchetta o in alternativa con uno schiacciapatate.

  2. Mescolate con il tofu zucchero a velo e farina di riso.

  3. Impastate il tutto e fatene delle polpette.

  4. Fate cuocere le polpette in una pentola con acqua bollente, finché non vengono a galla.

  5. Scolate le polpette, lasciatele raffreddare e infilzatele insieme in alcuni spiedini.

  6. Scottate gli spiedini formati in una padella spennellata di olio di semi.

  7. In un pentolino mescolate e scaldate un’amalgama con l’acqua, la salsa di soia, l’amido di mais e lo zucchero.

  8. Versate la salsa ottenuta sugli spiedini.

Varianti

Dango salati

Prendono il nome di tori dango delle polpettine salate a base di pollo. Si preparano con 300 grammi di macinato di pollo, 2 cucchiai di salsa di soia, 40 grammi di amido di mais, 1 porro tritato finemente e zenzero grattugiato. Si impastano questi ingredienti insieme e si fanno bollire le polpette nel brodo di pollo.

Curiosità e consigli

  • La salsa sugli spiedini prende il nome di mitarashi.
  • Si tratta di un piatto vegan all’origine.