Ricetta Frittelle di frutta - Roba da Donne

Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

10 minuti

Costo

Dosi

per 8 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Frittelle di frutta

Le frittelle di frutta costituiscono uno dei dolci più famosi della tradizione culinaria italiana.

Molto spesso ci ritroviamo a casa della frutta molto matura e questo è un modo diverso di preparare una golosa merenda al posto della solita macedonia.

È una ricetta molto versatile per cui possiamo prepararla come più ci piace utilizzare tutta la frutta che preferiamo.

Ecco alcune varianti:

Frittelle di mele

Ricetta tipica del Trentino Alto Adige, luogo di nascita delle mele.

Sono un’ottima idea di merenda per i bambini e vengono servite non solo come dolce, ma anche come accompagnamento della carne di maiale.

Si realizzano molto facilmente.

Basterà tagliare a fette le mele, dopo aver tolto il torsolo centrale e immergerle nella pastella.

Dopodiché si tuffano nell’olio e si lasciano dorare.

Si fanno sgocciolare, freddare e si cospargono di zucchero a velo.

Frittelle veloci di pere, cacao e cannella

Si preparano in soli 30 minuti.

Basterà preparare una pastella al cacao, aromatizzata alla cannella e vi si immergono le pere.

Dopodiché si passa alla frittura.

Variante ideale per chi ama i sapori decisi.

Frittelle di arance

Si tagliano le fette di arancia non troppo sottili e si lasciamo marinare con zucchero e liquore a scelta.

Dopo averle fatte marinare per una ventina di minuti, si infarinano leggermente e si tuffano nella pastella.

Poi si friggono nell’olio ben caldo, si sgocciolano e si fanno freddare.

Si cospargono di zucchero a velo.

Frittelle di ananas

Ricetta molto sfiziosa per gustare in maniera diversa questo frutto esotico.

Il procedimento è identico a quello delle altre varianti, l’unico accorgimento da utilizzare è quello di tamponare per bene l’ananas dal suo succo.

Articolo originale pubblicato il Novembre 17, 2014

Preparazione

  1. Lavare molto bene la frutta, togliendo il torsolo e sbucciandola, metterla in una ciotola e irrorarla con il succo di mezzo limone. Lasciate la frutta così com’è fino alla fine della preparazione.

  2. In un’altra ciotola mescolare a parte molto bene la farina con l’uovo e metà dello champagne. Amalgamate bene con una frusta fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

  3. Aggiungete il restante champagne in modo da ottenere una crema. Coprite e lasciate riposare per circa 2 ore in frigorifero.

  4. Scolate la frutta dal succo di limone e tagliarla a dadini. Versarla nella pastella. A questo punto aggiungere gli albumi montati a neve ben ferma.

  5. In una padella versate l’olio di semi e fatelo ben scaldare. Quando avrà raggiunto la temperatura, versate il composto a cucchiaiate e fate cuocere le frittelle.

  6. Quando le frittelle saranno ben dorate, porle su carta assorbente per togliere l’olio in eccesso.

  7. Solo quando saranno ben fredde cospargerle di zucchero a velo.

Curiosità e consigli

  • Per non far annerire la frutta, aggiungere il succo di mezzo limone. 
  • Al posto dello champagne potete utilizzare anche acqua frizzante fredda.
  • Se non volete utilizzare zucchero a velo, passate le frittelle nello zucchero semolato. 
  • Potete preparare la ricetta anche utilizzando della frutta sciroppata.