Dettagli ricetta

Preparazione

2 ore e 50 minuti

Difficoltà

Cottura

25 minuti

Costo

Dosi

per 6 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Mince pie

La mince pie è un dolce tradizionale inglese che si prepara come fosse una torta o come se fosse una crostatina, quindi nella variante grande-piccola. Si tratta di un dessert delle feste natalizie, che quindi si consuma di solito a Natale e Capodanno e possiede tutta la magia e il gusto di questo periodo pieno di fascino.

Ma come si prepara la mince pie? È formata da una base, la crust pie, molto simile alla pasta frolla ma decisamente meno dolce, e da un ripieno. Questo ripieno era anticamente a base di carne macinata e veniva chiamato mincemeat, ma oggi si preferisce un ripieno dolce a base di frutta, frutta essiccata, zucchero di canna, burro e spezie che si esaltano a vicenda. Nel ripieno non può mancare un liquore tipico, come lo sherry (di preferenza, se nel ripieno ci sono ciliegie essiccate per esempio) oppure il brandy. Alcuni tuttavia utilizzano anche il rum, che in pasticceria è un po’ un passe-partout per via del suo gusto dolce.

Le mince pie si lasciano di solito raffreddare dopo la cottura, ma possono essere anche mangiate calde: il raffreddamento non è d’obbligo perché non contengono bicarbonato di ammonio come in altri dolci. Quando si riscalda la mince pie, la si può abbinare anche con una fetta di formaggio, a sottolineare la versatilità di questo dessert.

Quando preparare questa ricetta?

La mince pie è una crostatina tipica delle feste natalizie: si può consumare a fine pasto, ma anche a colazione o come snack tra un pasto all’altro.

Preparazione

  1. Dato che richiede un certo tempo di riposo, si prepara prima il ripieno, tritando l’arancia candita e le mandorle, ponendole in una ciotola e mescolando con la buccia di limone grattugiata, l’uvetta, la cannella, la noce moscata, lo zenzero, la mela tagliata a cubetti, lo zucchero di canna, 50 grammi di burro fuso e lo sherry. Mescolare insieme, coprire con una pellicola e lasciar riposare un paio di giorni, rivoltando il tutto ogni 4 ore circa.

  2. Per quanto riguarda l’impasto, si mescola insieme in una ciotola la farina, lo zucchero, il sale, il burro rimanente e l’acqua fredda. Otterrete una palla, che farete riposare in frigo per un paio d’ore.

  3. Stendete l’impasto con il matterello e tagliatelo con le formine per ottenere i “cestini” delle mince pie. Poneteli negli stampi appositi e ritagliate anche delle piccole decorazioni a tema natalizio.

  4. Riempite i cestini con il ripieno che avete fatto riposare due giorni, e completate con le decorazioni ritagliate dall’impasto.

  5. Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per circa 25 minuti e lasciate raffreddare quando la cottura è terminata.

Varianti

Mince pie salata

In questa variante, non cambia l’impasto ma il ripieno, che contiene carne macinata, un po’ come si fa di solito con i vol au vent durante le cene in piedi. Solo che la mince pie salata è in realtà la versione più antica e originale di questa ricetta.

Curiosità e consigli

  • Nella tempistica della ricetta non è indicato il riposo del ripieno.
  • Il ripieno può essere arricchito con frutta disidratata tritata, come albicocche, frutti di bosco, ciliegie e fragole.