diredonna network
logo
Ricetta: Trofie alla ricotta con funghi e spinaci

Spaghetti di riso

Totani in umido

Uovo in camicia

Risotto alle zucchine

Spaghetti al nero di seppia

Pane di segale

Patatas bravas

Crocchette di pollo

Pita gyros

Lemon curd

Trofie alla ricotta con funghi e spinaci

Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

20 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Trofie alla ricotta con funghi e spinaci

Le trofie alla ricotta con funghi e spinaci costituiscono un primo piatto assolutamente goloso.

Sono preparate con gli spinaci cotti a parte e i funghi rosolati in padella con la cipolla.

Il tutto viene mantecato con ricotta e parmigiano per ottenere un gusto ancor più cremoso.

Le trofie sono una pasta artigianale ligure costituita da farina di grano duro e acqua, senza uova.

Sono piccoli gnocchi, allungati e attorcigliati, con le estremità a punta e più grossi al centro, che si serve condita genericamente con il pesto.

Ecco perché si presta perfettamente a piatti cremosi come indica la ricetta di cui vi parlo in questo articolo.

Le varianti di questa ricetta sono davvero tante.

Io ve ne indico qualcuna:

Trofie alla ricotta con zucchine 

È una variante molto semplice da realizza che vi impegnerà davvero pochissimo.

Basterà realizzare un sughetto semplice a base di zucchine facendo rosolare uno spicchio d’aglio in una padella con dell’olio.

Si aggiungono le zucchine e qualche bicchiere d’acqua per portarle a cottura.

Dopodiché ci si versa la pasta e il tutto viene mantecato con ricotta e parmigiano.

Trofie alla ricotta con tonno e melanzane

Questa variante è altrettanto veloce.

Non dovrete far altro che tagliare a cubetti le melanzane e dorarle in una padella con dell’olio extravergine d’oliva e uno spicchio d’aglio.

Dopodiché si aggiunge il tonno e le trofie, preventivamente cotte in abbondante acqua salata.

Si amalgama bene il tutto e si manteca con ricotta e parmigiano.

Trofie alla ricotta e noci

Variante prettamente ligure, perché è come se realizzaste un pesto alle noci ma con molto meno olio e in maniera sicuramente più veloce.

Non dovrete far altro che tritare le noci grossolanamente e versarle nella ricotta, regolando di sale e pepe.

Cuocete le trofie e mescolate bene, poi servite.

Preparazione

  1. 1.

    Lasciamo ammorbidire i funghi in acqua tiepida per una ventina di minuti. Li scoliamo e li strizziamo. Facciamoli insaporire in un tegame con l’olio extravergine di oliva e la cipolla tritata finemente. 

  2. 2.

    Aggiungiamo qualche cucchiaio di acqua e saliamo a piacere. Uniamo il vino bianco e facciamo evaporare. Cuociamo a fuoco moderato per circa 20 minuti, mescolando di tanto in tanto ed aggiungendo eventualmente un po’ d’acqua.

  3. 3.

    Dopo averli lavati, cuociamo gli spinaci in una pentola antiaderente per 5 minuti con l’aggiunta, se necessaria, di pochissima acqua.

  4. 4.

    Lessiamo le trofie e conserviamo un paio di cucchiai di acqua di cottura.

  5. 5.

    Condiamo infine con i funghi e gli spinaci e mantechiamo le trofie con la ricotta, il parmigiano reggiano e l’acqua di cottura tenuta da parte.

Curiosità e consigli

  • Per risultare cremoso al punto giusto, è necessario consumare questo piatto subito dopo la mantecatura. 
  • Gli spinaci andrebbero utilizzati freschi, ma se non avete tempo vanno benissimo anche quelli surgelati.
  • La ricotta da utilizzare è quella di mucca.
  • Potete preparare il piatto anche frullando il condimento, semplicemente aggiungendo funghi, spinaci, ricotta e parmigiano nel bicchiere del mixer e frullando il tutto rendendo la crema fluida con un paio di cucchiai di acqua di cottura.