Dettagli ricetta

Preparazione

20 minuti

Difficoltà

Cottura

20 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Frascarelli marchigiani

Densi, cremosi e dal sapore delicato, i frascarelli marchigiani sono i cugini delle classiche polente. Si tratta di un piatto molto povero, nato nelle campagne marchigiane, specialmente in provincia di Macerata. I frascarelli sono un primo piatto velocissimo e molto facile da preparare che può essere personalizzato sulla base dei gusti dei commensali con l’aggiunta di un ragù di carne, verdure e spezie varie.

Il termine frascarelli deriva dalla “frasca“, un bastone con punta triforcuta che nelle cucine contadine era impiegato per girare la polenta all’interno dei paioli posti sul camino. Ma per frasche si intendono anche i ramoscelli che servono ad inumidire la farina con l’acqua, prima di dare inizio alla preparazione del piatto.

A differenza della polenta che non deve presentare grumi, i frascarelli hanno proprio questo aspetto “raggrumato” ma presentano un gusto più leggero e gustoso. Un tempo venivano conditi con il maiale, ed in alcune zone con il vin cotto, che conferiva al piatto un sapore dolciastro. Oggi possono essere insaporiti anche con ragù di macinato di manzo e maiale, salsicce, prosciutto crudo o con il ciauscolo IGP, un caratteristico salume marchigiano spalmabile, ricavato da tagli selezionati e aromatizzato con spezie e vino rosso.

Quando avrete assaggiato i frascarelli, non fermatevi a gustarli in un’unica variante.

In più, visto che le giornate d’inverno ci permettono di trascorrere più tempo in cucina, se vi piace la polenta, non potete perdervi anche la variante fritta:

Cestini di polenta con straccetti di pollo e broccoli

Quando preparare questa ricetta?

I frascarelli marchigiani sono un classico per le domeniche in famiglia, durante l’inverno.

Preparazione

  1. Iniziate dal sugo. Prendete una padella: fate soffriggere olio, cipolla, carote e sedano. Dopo qualche minuto aggiungete la passata di pomodoro e fate cuocere per un quarto d’ora.

  2. Portate a bollore l’acqua per cuocere il riso. Dopo il tempo di cottura aggiungete la farina e formate dei grumi.

  3. Mescolate bene con un cucchiaio di legno per circa 20 minuti, aggiungete il sale.

  4. Versate il composto ottenuto in un piatto da portata, aggiungete il sugo e spolverate con il parmigiano.

Varianti

Frascarelli Umbri

Piatto molto povero, i frascarelli vengono realizzati anche in Umbria. In genere vengono serviti cotti nel brodo di gallina.

Frascarelli Ciociari

In Ciociaria i frascarelli vengono realizzati come se fossero proprio un primo piatto. La pasta, infatti, viene ottenuta dalla lavorazione di farina e acqua, condita con sughi rustici. Viene omesso il riso.

Curiosità e consigli

  • I frascarelli venivano anticamente consigliati come piatto per le puerpere, perché ritenuti capaci di stimolare la produzione di latte