Dettagli ricetta

Preparazione

1 ora e 0 minuti

Difficoltà

Cottura

40 minuti

Costo

Dosi

per 6 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Pasticcio di lasagne

Il pasticcio di lasagne è una di quelle cosiddette ricette svuotafrigo: si prepara infatti con ingredienti di recupero, ovvero avanzi dei giorni precedenti. Come spesso accade in queste situazioni, noi diamo una traccia ideale della ricetta: mentre le fasi sono sempre più o meno quelle, gli ingredienti si possono infatti adattare ai vostri avanzi, purché stiano bene insieme.

In generale, che si chiami pasticcio di lasagne o in altro modo, questo piatto individua il grande macrogruppo delle paste al forno: ne esistono diverse varianti, da regione a regione, da zona a zona, ma, anche tenendo conto delle eventuali peculiarità, tutte queste ricette sono sempre squisitamente di recupero e quindi si prestano benissimo alla creatività di chi si trova in cucina. E quindi non sono propriamente ricette regionali, ma ogni casa conosce una versione diversa dello stesso piatto.

La filosofia operativa dietro al pasticcio di lasagne consiste nel creare due tipi di condimenti: uno a base di soli ortaggi e l’altro di carne e ortaggi. I condimenti vanno a riempire i vari strati tra le sfoglie di pasta all’uovo. Va da sé che in ogni caso ci potete mettere dentro polpettine, pezzetti di salumi, insaccati o formaggi, mozzarella a cubetti e chi più ne ha più ne metta.

Unica regola: che i sapori leghino.

Quando preparare questa ricetta?

Il pasticcio di lasagne è un primo piatto che può essere consumato a pranzo oppure a cena.

Preparazione

  1. Pulite e tagliate tutte le verdure. Pulite la cipolla e tritatela. Pulite, lavate e grattugiate la carota. Lavate il sedano e tritatelo. Lavate il peperone e tagliatelo a quadrotti. Lavate la zucchina e tagliatela a fettine sottili.

  2. In una padella con un fondo d’olio fate rosolare metà della cipolla tritata, il peperone e la zucchina. Aggiustate di sale.

  3. In una pentola con un fondo d’olio, intanto, fate rosolare l’altra mezza cipolla, la carota e il sedano. Quando la cipolla diventa dorata, fate rosolare la carne macinata e poi aggiungete la passata di pomodoro. Quando inizia a sobollire, aggiustate di sale.

  4. Prendete una teglia da forno e impermeabilizzatela con un paio di cucchiai di ragù ben sparso. Adagiate tre sfoglie di pasta all’uovo e conditele sia con il ragù sia con gli ortaggi preparati in padella. Coprite con altre tre sfoglie e tornate a condire. Sull’ultimo strato di sfoglia ci vanno i condimenti ma anche il parmigiano grattugiato sparso uniformemente.

  5. Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per circa 25 minuti. Servite calda.

Varianti

Lasagne pasticciate alla siciliana

Le lasagne pasticchiate alla siciliana comprendono un ragù un po’ diverso dalla ricetta principale, perché aromatizzato con una foglia d’alloro e contenente 200 grammi di pisellini insieme alla carne, alla passata di pomodoro e al trito di ortaggi. Inoltre, tra uno strato e l’altro di sfoglia ci va la besciamelle.

Lasagna napoletana

Questa variante è quella che si prepara la domenica di solito in Campania.

Lasagne alla bolognese

Si tratta della ricetta più classica e nota per preparare le lasagne.

Curiosità e consigli

  • Si tratta di una ricetta di recupero, quindi nel caso potete sostituire gli ingredienti o aggiungerne degli altri, purché stiano bene insieme.
  • Potete cuocere, bollendole in una pentola con acqua salata, le sfoglie di lasagna prima di sistemarle nella teglia: non fatele cuocere completamente, perché completeranno la cottura in forno. Vanno trattate con delicatezza.