Dettagli ricetta

Preparazione

40 minuti

Difficoltà

Cottura

20 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Japchae

Il japchae è un piatto molto amato nella cucina tradizionale coreana, tanto che viene preparato durante diverse circostanze di festa sia per la facilità di realizzazione sia per la facilità con cui viene servito: può infatti fungere da primo piatto o da contorno, può essere consumato caldo, freddo, a temperatura ambiente ed è buono perfino il giorno dopo che è stato cotto.

Fondamentalmente, per preparare il japchae, ci si serve di ingredienti molto specifici. I noodles in questione sono infatti vermicelli cinesi a base di patata, ma comprendiamo che non sono facili da reperire in Italia, per cui utilizzate i noodles che preferite (o anche gli udon, se vi piacciono di più perché sono più spessi e saporiti). Un altro ingrediente importante è rappresentato dai funghi, che tradizionalmente sono gli shiitake o i pletorus, ma naturalmente in mancanza d’altro potete usare dei comunissimi champignon.

Un’altra particolarità del japchae consiste nel fatto che le verdure e la carne per il condimento devono essere preparati uno alla volta, usando la stessa padella. Noi, per semplicità, vi consigliamo di cuocere tutto insieme, perché tanto è difficile restare nell’ortodossia della pietanza, ma se volete essere più aderenti alla tradizione, cuocete un ingrediente per volta e aggiungetelo ai noodles via via.

Quando preparare questa ricetta?

Il japchae è un primo piatto che può essere consumato a pranzo oppure a cena.

Preparazione

  1. Lavate o pulite la cipolla, la carota, il peperone, la zucchina, gli spinaci e i funghi: tagliate tutto a julienne.

  2. Fate bollire i noodles in una padella con abbondante acqua, seguendo il tempo indicato sulla confezione. Scolate e mettete in una ciotola con un po’ di olio e un po’ di salsa di soia.

  3. Bollite per una decina di minuti gli spinaci, scolateli e aggiungeteli ai noodles.

  4. In una padella antiaderente con un fondo d’olio, fate cuocere la cipolla, la carota, il peperone, la zucchina, il manzo e i funghi.

  5. Aggiungete il tutto ai noodles insieme a un filo di olio, di salsa di soia, uno spicchio d’aglio schiacciato, un cucchiaino di zucchero di canna, un po’ di semi di sesamo e aggiustate di pepe.

Curiosità e consigli

  • Esiste una versione vegan di questo piatto in cui il manzo non c’è.
  • Potete decidere di tagliare i noodles dopo la cottura.