Dettagli ricetta

Preparazione

30 minuti

Difficoltà

Cottura

15 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Polpette in agrodolce

Le polpette in agrodolce sono un finger food sfizioso e un secondo piatto a base di carne che può essere preparato in diverse occasioni, tanto più che può risultare di grande gradimento a persone di tutte le età, con l’eccezione di coloro che hanno fatto delle scelte nutrizionistiche in senso contrario (per esempio vegetariani e vegani) e coloro che soffrono di un’allergia o un’intolleranza al singolo ingrediente.

Per preparare le polpette in agrodolce è possibile che vi occorrano un po’ di prove. È infatti necessario che le polpette non si sgranino in padella durante la cottura. Per questa ragione vi conviene fare un po’ di prove con la quantità di pangrattato da usare: il pangrattato è infatti fondamentale per dare consistenza, mentre l’uovo e il formaggio grattugiato hanno un ruolo di collante tra gli ingredienti.

La stessa cosa vale per l’aceto balsamico che va mescolato allo zucchero di canna. Dovete provare e riprovare per testare la quantità che potrebbe essere l’ideale per il vostro gusto. Potete cominciare ad esempio con 30 millilitri di aceto balsamico ed effettuare le vostre prove con quantità crescenti dell’ingrediente.

Le polpette in agrodolce si friggono normalmente come tutte le altre polpette in olio di semi (per esempio di girasole o arachidi), oppure, se decidete di cuocerle in olio di oliva, dovete tenere la fiamma bassa e coprire la padella con il coperchio.

Quando preparare questa ricetta?

Le polpette in agrodolce sono un secondo piatto che può essere consumato a pranzo oppure a cena.

Preparazione

  1. In una ciotola, impastare la carne macinata con l’uovo, il parmigiano, l’aglio pulito e schiacciato, il prezzemolo e il pangrattato. Aggiustate di sale e pepe.

  2. Componete le polpette a forma di palline e mettetele da parte su un piatto.

  3. Pulite e tritate le cipolle finemente. Fatele rosolare in una padella con un fondo d’olio.

  4. Aggiungete le polpette e friggetele, rivoltandole di tanto in tanto.

  5. In una ciotola mescolate l’aceto balsamico allo zucchero di canna. Versate l’amalgama nella padella e lasciate cuocere il tutto ancora un po’.

Varianti

Polpette di pesce spada in agrodolce

In questa variante, invece della carne, si usa nell’impasto del pesce spada pulito e macinato.

Polpette in agrodolce Bimby

Questa variante resta negli ingredienti e nelle fasi identica alla ricetta principale, ma l’impasto delle polpette e il trito di cipolla si eseguono con gli accessori Bimby.

Curiosità e consigli

  • La quantità di pangrattato va vista volta per volta e dipende dalla consistenza che intendete dare alle polpette, ma anche alla grandezza dell’uovo (a uovo più grande corrisponde più pangrattato) e in generale alla fluidità del composto.
  • In alternativa a questo procedimento, si può usare olio di oliva e cuocere le polpette con il coperchio chiuso, a fuoco lento.