Ricetta Zeppole sarde - Roba da Donne

Zeppole sarde

Dettagli ricetta

Preparazione

3 ore e 0 minuti

Difficoltà

Cottura

1 ora e 0 minuti

Costo

Dosi

per 10 persone

Stagioni

Autunno Inverno Primavera Estate

Ingredienti

Patate
1 kg
Lievito di Birra
1 cubetto
Latte
200 ml
Uova
2
Grappa
1 bicchierino o acquavite
Sale
1 pizzico

Zeppole sarde

Le zeppole sarde, dolci tipici del periodo di carnevale, sono frittelle realizzate con farina e patate. In Sardegna vengono chiamate zippulas, anche se in diverse zone dell’isola hanno anche altri nomi e ricette che differiscono un poco da quella originale. Come tutte le ricette tradizionali, infatti, l’abitudine di tramandarle di generazione in generazione ha dato vita ad infinite varianti, tante quante sono le case in cui si cucinano le zeppole sarde.

Scoprire quale sia la vera ricetta originale non è poi così facile, così come non è facile sapere con certezza che forma dovrebbero avere. Possono avere o la forma della ciambella, oppure la forma di un lungo salsicciotto che viene poi arrotolato su se stesso a formare una sorta di spirale.

Per realizzare la lunga spirale serve un imbuto piuttosto ampio che faccia scivolare l’impasto nell’olio bollente. Se non lo avete, potete utilizzare il sac a poche con il beccuccio più grande che possedete.

Le zeppole sarde sono parenti vicine o lontane delle (forse) più famose Zeppole di San Giuseppe? Decidetelo voi, provando a cucinarle entrambe:

Zeppole di San Giuseppe

Il tempo richiesto per la lievitazione è lungo: organizzatevi per tempo e non abbiate fretta!

Credits foto: quintogusto.

Quando preparare questa ricetta?

Preparate le zeppole sarde per carnevale!

Preparazione

  1. Per cominciare lessate le patate in acqua fino ad averle piuttosto morbide. Serviranno circa 40 minuti. Sbucciatele e passatele nello schiacciapatate.

  2. Sciogliete il cubetto di lievito di birra in poca acqua tiepida, poi aggiungete qualche cucchiaio di farina ed impastate, fino ad ottenere un piccolo panetto che lascerete lievitare coperto da un canovaccio pulito per tutto il tempo di cottura delle patate.

  3. In una ciotola preparate l’impasto con la farina, le uova, il latte, un pizzico di sale e un bicchierino di grappa, oppure acquavite, o altro liquore che avete in casa. Impastate bene, aggiungete quindi il panetto di lievito e le patate schiacciate. Se avete una planetaria, impastate con quella. Altrimenti, a mano, dovete avere pazienza e lavorare a lungo.

  4. Lasciate lievitare l’impasto dopo averlo coperto con un canovaccio, per un paio di ore. Lasciatelo nel forno spento, oppure appena tiepido, sui 30 gradi.

  5. In una padella dai bordi alti scaldate l‘olio, quindi date all’impasto la forma di piccole ciambelline e friggetele. Asciugatele dall’olio in eccesso e passatele nello zucchero semolato prima di servirle.

Varianti

Zeppole sarde Bimby

Cuocete le patate nel boccale colmo di acqua, dopo averle posizionate nel cestello, per 40 minuti a temperatura Varoma, vel. cucchiaio con antiorario inserito. Approfittate per cucinare qualcosa nel vostro Varoma. Nel frattempo, preparate il panetto di lievito di birra e farina, come indicato nella ricetta originale.

Dopo aver scolato e sbucciato le patate, rimettetele nel boccale e frullatele a vel. 4 per 1 minuto, quindi tenetele da parte.

Versate nel boccale tutti gli ingredienti, tranne le patate, e impastate a vel. spiga per 4 minuti. Aggiungete le patate e impastate altri 2 minuti, sempre a vel. spiga.
Potete lasciare l’impasto a lievitare nel boccale, togliendo il coperchio e coprendo solo con un panno, per il tempo necessario. Quindi, date la forma alle zeppole e friggetele in olio caldo.

Zeppole sarde senza patate

Una delle tante varianti della ricetta non prevede l’uso delle patate. Questo impasto risulta più liquido ed è più facile utilizzarlo con l’imbuto oppure con il sac a poche per realizzare la spirale. Per farlo, potete impastare 500g di farina con le due uova, un pizzico di sale, il succo di una arancia e la buccia grattugiata. Sciogliete il cubetto di lievito di birra in un bicchiere di latte tiepido, poi aggiungete tutto all’impasto. Da ultimo, aggiungete i bicchierino di grappa ed impastate ancora. Lasciate poi a riposare, coperto da un panno, almeno un paio di ore.

Friggete quindi l’impasto nell’olio bollente, facendolo cadere da un imbuto oppure da una sac a poche, e togliendolo con una schiumarola non appena si colora. Una volta asciugato l’olio in eccesso fate passare le vostre zeppole nello zucchero semolato.

Curiosità e consigli?

  • aromatizzate, se volete, le vostre zeppole con scorza di arancia grattugiata e un bicchiere di spremuta di arancia;
  • in alternativa, aggiungete una bustina di zafferano sciolto nel latte.
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...
  • Dolci di Carnevale