diredonna network
logo
Ricetta: Risotto ai Funghi Porcini

Risotto alle zucchine

Spaghetti al nero di seppia

Risotto al melograno

Risotto al vino rosso

Mazzancolle in padella

Farfalle al salmone

Riso pilaf

Fagioli all'uccelletto

Nutellotti

Nutella bianca

Risotto ai Funghi Porcini

Dettagli ricetta

Preparazione

15 minuti

Difficoltà

Cottura

25 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Risotto ai Funghi Porcini

Il risotto ai funghi porcini è un classico primo piatto autunnale dal sapore gustoso e aromatico, sapore dovuto alla presenza del più pregiato fra i funghi, ovvero il porcino.

Si scelgono i funghi porcini proprio perché non anneriscono dopo il taglio e mantengono intatto il loro profumo anche dopo la cottura.

I porcini non sono assolutamente confondibili con altri funghi.

Si trovano più che altro nei boschi di querce e di castagno.

Gli antichi Romani chiamavano questi funghi “Suillus” per il loro aspetto generalmente tozzo e massiccio, e il termine porcino ne è l’esatta traduzione.

Possono raggiungere facilmente grandi dimensioni.

Esistono diverse varianti della ricetta che ora vi vado a elencare:

Risotto ai funghi porcini e zafferano

Variante molto golosa e semplice da realizzare.

Quando cuocerete il risotto al termine dovrete far sciogliere una bustina di zafferano.

Poi aggiungetevi i funghi et voilà, il vostro primo piatto è pronto.

Risotto ai funghi porcini e scamorza

Stessa cosa per questa variante.

Dovrete semplicemente seguire la ricetta originale per preparare il vostro risotto e una volta pronto di farete sciogliere circa 100 g. di scamorza o scamorza affumicata, se vi piacciono i sapori nettamente più decisi.

Risotto ai funghi porcini e salsiccia

Variante bella sostanziosa in quanto si prevede l’utilizzo della salsiccia che andrà sbudellata, sbriciolata e fatta rosolare con l’olio e la cipolla.

I funghi porcini vengono sempre cotti a parte, mentre nella padella con la salsiccia si farà tostare il riso e si continuerà la cottura.

Anche qui il tutto si amalgamerà alla fine e, se vorrete, potrete colorare il vostro riso di giallo facendo sciogliere lo zafferano.

Preparazione

  1. 1.

    Pulite i funghi strofinandoli con un panno inumidito e affettate sottilmente sia i cappelli che i gambi. 

  2. 2.

    In un tegame abbastanza capiente far fondere metà del burro e far rosolare la cipolla tritata.

  3. 3.

    Quando la cipolla sarà appassita, senza che prenda colore, unite il riso e fatelo tostare per qualche minuto. 

  4. 4.

    Aggiungete un mestolo di brodo e lasciate cuocere a fuoco moderato, continuando a unirlo fino al termine della cottura.

  5. 5.

    In un altro tegame versare l’olio con uno spicchio d’aglio e farlo rosolare per qualche minuto, dopodiché unite i funghi affettati. Fateli saltare in padella e regolate di sale e pepe.

  6. 6.

    Circa 5 minuti prima che il riso termini la cottura, aggiungete il condimento e fate amalgamare bene il tutto. Mantecate con burro e parmigiano e spolverate con prezzemolo fresco tritato. Servite.

Curiosità e consigli

  • Per la cottura dei funghi è indicato usare dei tegami o delle padelle di materiale antiaderente o di acciaio, poiché altri metalli, al contatto con i funghi, possono rilasciare delle sostanze nocive.
  • Se non vi piace il riso potete optare per la pasta e in ultimo potete unire della panna per rendere la preparazione più cremosa. 
  • Per un pasto all'insegna dei funghi, abbinate questo risotto con gli Ossibuchi al forno con i Funghi!