logo
Ricetta: Chirashi

Chirashi

cirashi

Dettagli ricetta

Preparazione

2 ore e 0 minuti

Difficoltà

Cottura

35 minuti

Costo

Dosi

4 persone

Stagioni

Ingredienti

Chirashi

Il chirashi è una preparazione tipica della cucina giapponese, è un tipo di sushi che non prevede l’utilizzo dell’alga nori: è più semplice dei classici roll perché gli ingredienti vengono serviti in una ciotolina. Il chirashi consiste in una ciotolina di riso, sulla quale vengono adagiate delle fettine di pesce crudo e di verdure. Potete mixare più tipi di pesce oppure mettere il vostro preferito e accompagnarlo con i cetrioli a bastoncini e l’avocado a fettine.

La ricetta del chirashi è abbastanza semplice, ma è essenziale cuocere il riso nel modo corretto, farlo raffreddare e condirlo con una salsa fatta con zucchero, sale e aceto di riso, che è quella che permette di creare il connubio perfetto con il pesce crudo. Vediamo insieme come preparare in casa un perfetto chirashi giapponese.

Quando preparare questa ricetta?

Il chirashi è un piatto adatto a tutte le stagioni ed è una valida alternativa ai roll, soprattutto se avete poco tempo e poca manualità.

Preparazione

  1. 1.

    Lavate il riso sotto l’acqua corrente fredda per 3 volte o fino a quando l’acqua non diventerà limpida e trasparente. All’inizio noterete che l’acqua sarà torbida e bianca: questo accade perché il riso, man mano, inizierà a perdere l’amido. Fate riposare il riso per 15 minuti.

  2. 2.

    Prendete una pentola e mettete il riso, l’alga nori e l’acqua prevista nella ricetta, portate a ebollizione e poi mettete il coperchio, abbassate la fiamma al minimo e cuocete per circa 30 minuti. Cercate di non togliere il coperchio, il riso deve cuocere coperto e a fuoco bassissimo fino a quando l’acqua non verrà del tutto assorbita.

  3. 3.

    Nel frattempo in un pentolino mettete l’aceto di riso, lo zucchero e il sale, e fate sciogliere tutto insieme mescolando a fuoco bassissimo.

  4. 4.

    Trasferite il riso cotto in una ciotola bassa e larga e conditelo con la salsa di zucchero e aceto, mescolate bene con un cucchiaio di legno in modo che il condimento arrivi in tutto il riso.

  5. 5.

    Fate raffreddare il riso a temperatura ambiente, se possibile sventolandolo con un ventaglio in modo da far evaporare l’aceto e raffreddare il resto, così che il riso diventi colloso e quindi facile da maneggiare.

  6. 6.

    Nel frattempo potete dedicarvi al taglio del pesce: procedete longitudinalmente e utilizzate un coltello affilato con la lama liscia. Tagliate a fettine anche l’avocado e il cetriolo a striscioline.

  7. 7.

    Prendete delle ciotoline monoporzione e mettete dentro un po’ di riso, poi posizionate sopra le fettine di pesce e di avocado e le striscioline di cetriolo.

  8. 8.

    Servite il chirashi con una ciotolina con la salsa di soia e un piattino in cui metterete il wasabi e lo zenzero sott’aceto, o gari.

Varianti

Temaki

Il temaki è un cono di alga nori farcito con il riso, le verdure e il pesce. È una delle tipologie di sushi più facili da realizzare e si può personalizzare mettendo all’interno il pesce crudo, l’avocado, ma anche i gamberi, le verdure o il tofu in pastella.

Hosomaki

Gli hosomaki sono i tradizionali roll, sono piccolini e presentano all’esterno l’alga nori e all’interno il riso e un ingrediente a scelta tra pesce crudo e verdure. Preparare in casa gli hosomaki è molto semplice perché, avendo solo il riso e un ingrediente, si chiudono abbastanza facilmente.

Curiosità e consigli

  • Sciacquate molto bene il riso per sushi prima di cuocerlo perché è un passaggio fondamentale.
  • Il riso va utilizzato quando è a temperatura ambiente quindi organizzatevi per tempo.
  • Usate sempre e solo pesce abbattuto con l’abbattitore.