diredonna network
logo
Ricetta: Coniglio alla Cacciatora

Pane di segale

Spaghetti di riso

Patatas bravas

Totani in umido

Crocchette di pollo

Pizzette di melanzane

Pita gyros

Uovo in camicia

Lemon curd

Riso al curry

Coniglio alla Cacciatora

Dettagli ricetta

Preparazione

1 ora e 0 minuti

Difficoltà

Cottura

45 minuti

Costo

Dosi

per 4 persone

Stagioni

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Ingredienti

Coniglio alla Cacciatora

Il coniglio alla cacciatora è un ottimo secondo piatto a base di coniglio, una carne bianca molto saporita che fa parte della selvaggina. Per preparare questa ricetta la carne viene tagliata a pezzi e fatta rosolare con le verdure e con le erbe aromatiche, precedentemente pulite e tritate.

Successivamente dovrete aggiungere dei pomodori pelati e sfumare il tutto con del buon vino facendo cuocere con un coperchio il tutto.

Otterrete un saporito sughetto, che potrà essere usato anche come condimento per la pasta.

Preparazione

  1. 1.

    Per iniziare la preparazione del coniglio alla cacciatora dovrete per prima cosa preparare il soffritto. Per tale motivo iniziate raschiando la carota e pulite il sedano privandolo dei filamenti bianchi e delle sue foglie. Pulite anche la cipolle e tritate tutte le verdure. 

  2. 2.

    Ora pulite il prezzemolo e il basilico, lavateli e tritateli finemente. Lavate il rosmarino, la salvia e l’alloro e formate un mazzetto aromatico legandoli con un po’ di spago da cucina. A questo punto passate al coniglio, dividetelo in pezzi, lavatelo e asciugatelo per bene tamponandolo con della carta da cucina.

  3. 3.

    In un tegame scaldate l’olio extravergine d’oliva e fatevi soffriggere le verdure insieme al mazzetto di erbe aromatiche. Unite il consiglio e l’aglio ben tritato. Fate rosolate il tutto a fuoco molto vivace in maniera uniforme per almeno 15 minuti.

  4. 4.

    Regolate di sale e sfumate il tutto con il vino lasciandolo evaporare a fuoco medio. È arrivato il momento di aggiungere i pomodori pelati tagliati a pezzetti. Mescolate molto bene in modo che i sapori possano amalgamarsi bene.

  5. 5.

    Coprite il tegame e fate cuocere a fuoco molto basso per 45 minuti. Spegnete il fuoco e servite il coniglio alla cacciatora ben caldo.

Varianti

Pollo alla cacciatora

Se non vi piace il coniglio, il pollo alla cacciatora è sicuramente un’ottima variante che tutti apprezzeranno. È una ricetta conosciuta soprattutto nelle regioni del Nord Italia. È molto semplice da preparare e anche qui troviamo la cipolla, il pomodoro e il vino che non fanno altro che esaltare il sapore del pollo. In origine era un piatto molto apprezzato soprattutto dalla gente povera.

 

Agnello alla cacciatora

Anche l’agnello risulta essere molto goloso se cucinato alla cacciatora. Questa ricetta è tipica del Lazio dove viene consumata molta carne di agnello e solitamente viene preparato nel periodo pasquale e natalizio. Anche questa ricetta è molto semplice da preparare e sarà capace di stupirvi.

Curiosità e consigli

  • Il coniglio alla cacciatora si conserva in frigorifero chiuso in contenitore ermetico per 1-2 giorni al massimo.
  • Se non volete utilizzare i pomodori pelati, potete optare per una passata di pomodoro che è più liscia.
  • Se utilizzate un coniglio che è stato precedentemente congelato, si sconsiglia la congelazione. 
  • Potrete realizzare la stessa ricetta in bianco. Come fare? Dovrete semplicemente omettere il pomodoro e se volete creare una salsina restringete il fondo di cottura aggiungendo un cucchiaio di farina o di amido. 
  • È fondamentale asciugare la carne dopo averla ben lavata, in modo che non rilascia acqua in cottura.